• Territorio

    Il territorio dell'Ogliastra

Territorio dell'Ogliastra

 

In seguito alla legge regionale n. 9 del 2001, è stata effettuata una nuova ripartizione del territorio della Regione Autonoma della Sardegna, che ha portato il numero delle province da…
DESCRIZIONE Il nuraghe S’orku’e Tueri domina l’altopiano calcareo a sud-ovest del comune di Perdasdefogu. Il nuraghe è composto da una torre principale, due corpi aggiunti a quest’ultima, resti dell’antemurale per…
Da dove deriva la parola "Ogliastra"? Di seguito alcuni degli scritti che cercano di spiegarci l'etimologia della parola OGLIASTRA.
Le origini dell'Ogliastra vanno ricercate nelle tracce dei primi insediamenti umani che risalgono probabilmente al Neolitico e sono state rinvenute all'interno delle grotte del Supramonte di Baunei, anche se il…
Caricamento in corso...
Dal novembre 2001 (oggi ancora attivo), il Progetto "ProgeNIA", nato dalla collaborazione tra il Consiglio Nazionale delle Ricerche, il National Institute of Aging degli Stati Uniti (che lo finanzia interamente…
Livello d'istruzione in Ogliastra I dati relativi al grado di istruzione della popolazione residente rilevati dall'Istat nell'ultimo censimento della popolazione e delle abitazioni 2011 fanno emergere una situazione non proprio rosea…
  Dal 2003 altri studi di rilievo vengono condotti nell’ambito del progetto internazionale “Progetto Genoma Umano” dal Parco Genetico dell'Ogliastra (Genos) in collaborazione con l'Istituto di Genetica Molecolare del CNR…
LA "COMUNITÀ DELLA LONGEVITÀ" Lo specialista a livello internazionale della longevità, Michael Puolain, dell'Università belga Leuven che dal 2001 studia la popolazione di Villagrande Strisaili, ha contribuito a sviluppare il…
Nome scientifico: Clitocybe Geotropa Nome comune: Agarico Geotropo Nome sardo: Cardulinu de boscu Caratteristiche: Cappello convesso, poi appianato infine a imbuto  Colore giallo ocra Lamelle fitte decorrenti color crema biancastre Gambo color…
  Studiando le variazioni sul Dna mitocondriale di uomini e donne vissuti in Sardegna 2.500 anni fa e messe a confronto con il patrimonio genetico di 254 sardi attuali, un…
MUFLONE (Ovis musimon). Aspetto compatto e robusto simile a un ovino domestico con forme più slanciate. Le corna, presenti generalmente solo nel maschio, sono permanenti e possono raggiungere i 80 cm…
Nome scientifico: Agaricus campestris Nome comune: Prataiolo Nome sardo: Bulletto
Le garighe a queste quote sono rappresentate prevalentemente dal ginepro nano (Juniperus nana Willd), Santolina (Santolina insularis (Genn. Ex Fiori) Arrigoni), timo (Thymus herba barona Lois.), dall'elicriso (Helichrysum italicum subsp.…
Leccio (Quercus ilex L.), Corbezzolo (Arbutus unedo L.), Fillirea a foglie larghe (Phillyrea latifolia L.) Ginepro rosso (Juniperus oxycedrus L. ssp. oxycedrus DC.) Erica arborea (Erica arborea L.) Ginestra (Cytisus villosus…
Nome scientifico: Amanita Caesarea Nome comune: Ovolo buono
Nome scientifico: Rhodopaxillus Nudus Nome comune: Agarico Violetto, Lepista nuda Caratteristiche: Cappello da convesso poi appianato  Colore lilla tendente al rossiccio, infine marrone Lamelle fitte sottili, viola da giovane, poi…
Nome scientifico: Clitocybe Nebularis Nome comune: Agarico d'autunno, Fungo della nebbia Caratteristiche: Cappello inizialmente convesso ma gibboso al centro, poi appianato  Colore grigio-topo, più scuro al centro Lamelle fitte decorrenti sul…
Nome scientifico: Amanita Ovoidea Nome comune: Ovolo bianco Caratteristiche: Cappello emisferico poi convesso infine appianato  Colore biancastro Lamelle fitte di color bianco Gambo carnoso e anello bianco   Dove si…
  Le foreste di quercie (Quercus ilex), si differenziano per la presenza della sughera alle quote più basse, dove comunque resta subordinata al leccio.
  Le specie che caratterizzano i litorali ogliastrini sono: l'ombrellifera calcatreppola marittima con le sue grandi foglie spinose di colore verde azzurrognolo; il giglio di mare (Pancratium marittimum), la calystegia…
Nome scientifico: Armillaria Mellea Nome comune: Chiodino o Famigliola buona Caratteristiche: Cappello da conico a convesso, poi appianato con umbone centrale  Colore miele da giovani, poi bruno scuro Lamelle fitte…
Nome scientifico: Macrolepiota Procera Nome comune: Mazza di tamburo Nome sardo: Capedd'e predi Caratteristiche: Cappello da ovidale a convesso, poi appianato con umbone centrale  Colore dal bruno scuro al nocciola e…
Nome scientifico: Amanita Muscaria Nome comune: Ovolo malefico
Nome scientifico: Boletus aestivalis (ex reticulatus) Nome comune: Porcino a testa areolata, boleto d'estate Caratteristiche: Cappello: prima rotondeggiante a convessa Colore: bruno chiaro o nocciola  Imenio: i pori sono bianchi…
  Nome scientifico: Amanita Pantherina Nome comune: Tignosa bruna Caratteristiche:
Nome scientifico: Boletus Aereus Nome comune: Porcino nero Caratteristiche: Cappello: carnoso ed emisferico, può assumere forma convessa, alle volte un pò gibbosa e irregolare Colore: varia da bruno abbastanza chiaro…
Nome scientifico: Amanita Phalloides Nome comune: Ovolo bastardo Caratteristiche:
Nome scientifico: Lactarius Deliciosus Nome comune: Lattario Delizioso Nome sardo: Sanguinacciu Caratteristiche: Cappello inizialmente convesso, poi imbutiforme Colore rosso arancio e disegnato da goccioline e macchie più scure Lamelle fitte poco decorrenti…
Nome scientifico: Clitocybe Odora Nome comune: Agarico anisato, Fungo dell'anice Caratteristiche: Cappello inizialmente convesso, poi appianato  Colore blu-verdastro molto carico che con l'età tende a sbiadire Lamelle fitte poco decorrenti solitamente…
Nome scientifico: Boletus edulis Nome comune: Porcino ceppatello buono Caratteristiche: Cappello: emisferico poi convesso Colore: dal nocciola al bruno scuro o biancastra Imenio: i pori sono bianchi poi giallo-verdastri e…
Nome scientifico: Coprinus comatus Nome comune: Coprino chiomato o Agarico Chiomato Caratteristiche: Cappello: inizialmente chiuso contro il gambo, poi campanulato  Colore: decorato da squamature bianche da giovane poi diventanno brunastre…
L'Istituto Nazionale di Statistica ha rilasciato in data odierna i dati relativi alla popolazione residente su base comunale al 1° gennaio 2016.
Ogliastra - La Blue Zone Agli inizi del 2000 il dottore e statistico medico Gianni Pes e il demografo belga Prof. Michel Poulain visitarono decine di Comuni in Sardegna per…
Le splendide cascate Lequarci e Lecorci Le cascate di Lequarci e di Lecorci sono due pregevoli cascate collocate a breve distanza dall'abitato di Ulassai. Le prime sono considerate le cascate…
A partire dal 2012 la Famiglia Melis di Perdasdefogu in Ogliastra è stata insignita del Guinness World Record come "famiglia più longeva del pianeta". I figli di Francesco Melis (1880)…
In base ai dati rilasciati dall'Istat, la popolazione dell'Ogliastra al primo gennaio 2015 era di 57.642, in crescita dello 0,5% rispetto all'ultimo censimento del 2011.
 La catastrofe insediativa del XIV secolo Le vicende moderne della regione ogliastrina ci sono abbastanza note, mentre di più difficile indagine risulta la storia passata man mano che ci inoltriamo…
I paesi di Gairo e Osini Vecchio A seguito della terribile alluvione del 1951 i vecchi insediamenti di Gairo e Osini sono stati abbandonati e gli abitanti si sono insediati…
La struttura dei villaggi Il sistema insediativo dell’Ogliastra, da monte a valle, realizza una sintesi esemplare delle differenti soluzioni che propone il villaggio nelle differenti condizioni territoriali, sociali, istituzionali, in…
Tessuti e tipi edilizie Il sistema insediativo ogliastrino è piuttosto articolato in quanto comprende paesaggi alquanto differenti che variano da quelli della montagna a pendio accentuato, ai fondovalle e pianure…
Le maestose Grotte de Su Marmuri di Ulassai La Grotta de Su Marmuri del Comune di Ulassai, classificata con il n. 55 del Catasto Regionale delle Grotte, è considerata una delle…
Territorio ed insediamento dell'Ogliastra L’Ogliastra costituisce l’estremità sud-orientale del grande compendio montano della Sardegna il cui grande riferimento geografico è costituito dalla porzione più elevata del grande crinale del Gennargentu,…
La ristrutturazione urbanistica Ottocentesca Nel corso dell’800, la struttura capillare e minimale dei percorsi interni ai centri viene sistematicamente a confrontarsi con gli sventramenti dovuti all’apertura delle strade nazionali e…
La Stazione dell'Arte di Maria Lai di Ulassai Il museo "Stazione dell'arte" è un museo dedicato all'artista Maria Lai e si trova a Ulassai, suo comune di nascita. Attualmente gestito dall'ente…
I cortili Appena il terreno lo permette, tuttavia, l’isolato si allarga per consentire alle unità edilizie una piccola pertinenza. Così le case, che nelle parti a più forte pendio hanno…
La sostruzione e il rapporto col pendio Soprattutto nei centri di Gairo (vecchia) e Jerzu, il rapporto tra la forma urbana, la struttura dei tessuti e degli isolati e la…
La torre di Santa Maria Navarrese (chiamata anche di Santa Maria del mare), che sorge a…
Le dichiarazioni dei redditi 2015 in Ogliastra Il Ministero dell'Economia e delle Finanze - Dipartimento delle Finanze, ha recentemente divulgato i dati su base comunale relativi alle dichiarazioni dei redditi…
La torre, dal nome originario di Taratasciàr (in arabo "tredicesima torre") è nota anche con i nomi…
La costa più bella del Mediterraneo Molti lo considerano il tratto di costa più bello del Mediterraneo e probabilmente hanno ragione visto che le immagini riprese in questo tratto di…
La torre di Arbatax (chiamata anche di San Miguel) è stata edificata prima del 1572 poichè viene…
Descrizione Presso la bella spiaggia di Melisenda, su un piccolo promontorio a circa 19 m slm si erge la Torre di San Giovanni di Sàrrala o di Tertenia.
DESCRIZIONE Il nuraghe Nurassolu domina il paese da un promontorio sopra il campo sportivo. Costruito in blocchi di calcare e edificato su un affioramento roccioso, è composto da una torre…
NOME SCIENTIFICO: Chalcides Ocellatus Tiligugu DESCRIZIONE: E' un sauro dal corpo allungato, di dimensione che vanno da 20 a 33 cm circa e grosso con un capo triangolare e appiattito;…
NOME SCIENTIFICO: Natrix Natrix Cetti DESCRIZIONE: E' una biscia d'acqua non velenosa dalla testa triangolare abbastanza larga ed un corpo massiccio. Il muso è arrotondato  e possiede grandi occhi con…