Verdone di Sardegna

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)
Esempalre di Verdone maschio, fotografato a Sarrala (Tertenia) Esempalre di Verdone maschio, fotografato a Sarrala (Tertenia)

NOME SCIENTIFICO: Carduelis Chloris Madaraszi

DESCRIZIONE: è la varietà corso-sarda del Verdone (Carduelis Chloris Aurantiiventris), che rimane appena più piccolo e più scuro. Carduelis, dal latino, che significa Cardellino, famiglia a cui appartiene, Chloris, per il suo color verde del piumaggio e Madaraszi in onore dello studioso Madarasz. Il maschio ha una corporatura più robusta e piccola rispetto alla femmina: la testa è grossa di color grgio-verde; l'iride è bruna; il becco ha forma conica, grosso e appuntito, abbastanza largo alla base e alto, di color bruno pallido; il piumaggio è verde giallastro, con le parti superiori verde scuro e dorso e groppone verdi; le ali sono grandi e arrotondate leggermente: la coda è bilobata, corta, color bruno-nera e gialla; le zampe sono bruno chiare. La femmina ha una colorazione generale brunastra e le parti superiori sono striate di bruno. Le dimensioni variano da 13-15 cm per 25-26 cm di apertura alare ed un peso di 23-30 g.

BIOLOGIA E HABITAT: il suo habitat preferito sono le siepi vicino ai campi, i giardini dei centri abitati, gli oliveti, frutteti, i limiti dei boschi ecc..diffuso in tutta l'isola. Generalmente si adatta a vari tipi di habitat, ma predilige zone al di sopra del 1000 m di altitudine. La specie è migratrice e nidificante in Sardegna. Vive in stormi composti da una decina di esemplari. È un uccello granivoro, quindi si ciba pressochè di semi, in particolari quelli oleosi, di more, germogli di frutta, ma a volte, specialmente durante il periodo della riproduzione, si nutre anche di insetti e vermi. Lo si può osservare posato sugli alberi e siepi, ma anche mentre saltella a terra.

RIPRODUZIONE: il verdone nidifica tra Aprile e Maggio e il nido può contenere 4-6 uova bianco-grigiastre, leggermente macchiettate, costruito sugli alberi o nelle siepi.

MINACCE: uccellagione e veleni somministrati alla vegetazione per combattere i parassiti.

STATO DI CONSERVAZIONE: specie protetta dalla Legge Regionale del 1978. Comune ma numerosa solo localmente.

CLASSIFICAZIONE SCIENTIFICA:

  • Phylum: Chordata
  • Classe: Aves
  • Ordine: Passeriformes
  • Famiglia: Fringillidae
  • Specie: Carduelis Chloris Madaraszi

NOME IN SARDO: Vardarolu, verdarolu, birdaloru, fradaloru.

Letto 265 volte Ultima modifica il Mercoledì, 02 Novembre 2016 11:52