Balestruccio

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

NOME SCIENTIFICO: Delichon Urbica Urbica

DESCRIZIONE: è la tipica e più comune rondine di città e paesi. Ha il corpo piccolo e tozzo; la testa è grossa e nera con riflessi bu scuro; l'iride è scura; il suo becco è piccolo e anch'esso nero e ha un'apertura ampia per poter catturare gli insetti in volo; ha il collo corto; le parti superiori sono nere con riflessi blu, comprese le ali che sono lunghe e appuntite; le copritrici sovraccodali sono bianche; le parti inferiori, invece, sono bianche; la coda è cordata e leggermente biforcuta, con le timoniere nere; le zampe sono carnicine e coperte da un leggero piumino bianco. Le dimensioni variano da 13-14 cm per 28-30 cm di apertura alare ed un peso che va dai 15 ai 25 g.

BIOLOGIA E HABITAT: abita i centri urbani e le zone di coltivi, molto popolate. La specie è migratrice e frequenta tutta la Sardegna, dove nidifica in colonie. La specie è insettivora, si nutre quindi di insetti, che cattura in volo. Le zone di caccia sono quote superiori a quelle dove caccia la rondine comune. In casi di pericolo emette un cinguettio acuto, mentre quando canta emette un chiacchiericcio simile ad una nenia soffusa e delicata.

RIPRODUZIONE: la costruzione del nido è molto elaborata e complessa e dura circa 2 settimane di lavoro, realizzato solitamente sotto i cornicioni delle case, in posizione protetta, ma con un'ottima visuale.: vengono create delle piccole palline con il fango e incollate una ad una con la saliva, mentre l'interno del nido è ricoperto di piume e fieno. Alla fine viene lasciato solo un piccolo foro di ingresso. Questo può ospitare  4-5 uova, di colore bianco lucente, incubate 12-15 giorni. Un avolta nati i piccoli vengono accuditi per 25 giorni prima di spiccare il volo.

MINACCE: le condizioni meteorologiche, l'intervento dell'uomo tramite attività di edificazione o alterazione dell'habitat, disturbi vicino ai nidi, come lavori nelle grondaie o sui tetti.

STATO DI CONSERVAZIONE: specie protetta dalla Legge Regionale del 1978 e dalla Direttiva Uccelli. Comune, ma probabilmente in leggera diminuzione rispetto al passato.

CLASSIFICAZIONE SCIENTIFICA:

  • Phylum: Chordata
  • Classe: Aves
  • Ordine: Passeriformes
  • Famiglia: Hirundinidae
  • Specie: Delichon Urbica Urbica

NOME IN SARDO: Arrundili, arrundine.

Letto 210 volte Ultima modifica il Mercoledì, 18 Gennaio 2017 19:46
Altro in questa categoria: « Upupa Calandra »